Home - Batterie - Le 5 migliori Wallbox che ho testato nel 2022

Le 5 migliori Wallbox che ho testato nel 2022

I questa guida ti consiglio le 5 migliori wallbox del 2022. Ho testato ben 23 prodotti nell’arco di 22 settimane e alla fine ho individuato le migliori wall box in commercio.

La Wallbox ti darà modo di ricaricare l’auto elettrica di famiglia nella sicurezza e nella tranquillità del tuo garage. Se anche tu, per sfruttare gli incentivi erogati dallo Stato e tutelare l’ambiente hai scelto di sostituire la tua vecchia vettura a carburante con una più moderna automobile elettrica, dovresti proprio documentarti in proposito.

Modello
La nostra scelta
E-Corner Wall-Box | MADE IN ITALY| Caricabatteria per veicoli elettrici con...
La migliore in assoluto
Wallbox Caricabatterie Commander 2 per Veicoli elettrici - Potenza Regolabile Fino a...
La migliore per qualità prezzo
Ricarica Domestica easyWallbox Per Veicoli Elettrici - Plug&Play fino a 2,3 kW -...
Immagine
E-Corner Wall-Box | MADE IN ITALY| Caricabatteria per veicoli elettrici con...
Wallbox Caricabatterie Commander 2 per Veicoli elettrici - Potenza Regolabile Fino a...
Ricarica Domestica easyWallbox Per Veicoli Elettrici - Plug&Play fino a 2,3 kW -...
Peso
3,5 kg
2,4 kg
4 kg
Misure
20 x 15 x 13 cm
11.5 x 22.1 x 15.2 cm
‎10.21 x 22.71 x 33.3 cm
Lunghezza cavo
5 metri
7 metri
3 metri
Potenza
Regolabile fino a 7.4 kW 32A
Regolabile fino a 22 kW
fino a 2,3 kW senza installazione o fino a 7,4 kW con installazione
Connettore
Tipo 2
Tipo 2
Tipo 2
Prezzo
879,00 EUR
1.511,90 EUR
599,00 EUR
La nostra scelta
Modello
E-Corner Wall-Box | MADE IN ITALY| Caricabatteria per veicoli elettrici con...
Immagine
E-Corner Wall-Box | MADE IN ITALY| Caricabatteria per veicoli elettrici con...
Peso
3,5 kg
Misure
20 x 15 x 13 cm
Lunghezza cavo
5 metri
Potenza
Regolabile fino a 7.4 kW 32A
Connettore
Tipo 2
Prezzo
879,00 EUR
Offerta migliore
La migliore in assoluto
Modello
Wallbox Caricabatterie Commander 2 per Veicoli elettrici - Potenza Regolabile Fino a...
Immagine
Wallbox Caricabatterie Commander 2 per Veicoli elettrici - Potenza Regolabile Fino a...
Peso
2,4 kg
Misure
11.5 x 22.1 x 15.2 cm
Lunghezza cavo
7 metri
Potenza
Regolabile fino a 22 kW
Connettore
Tipo 2
Prezzo
1.511,90 EUR
Offerta migliore
La migliore per qualità prezzo
Modello
Ricarica Domestica easyWallbox Per Veicoli Elettrici - Plug&Play fino a 2,3 kW -...
Immagine
Ricarica Domestica easyWallbox Per Veicoli Elettrici - Plug&Play fino a 2,3 kW -...
Peso
4 kg
Misure
‎10.21 x 22.71 x 33.3 cm
Lunghezza cavo
3 metri
Potenza
fino a 2,3 kW senza installazione o fino a 7,4 kW con installazione
Connettore
Tipo 2
Prezzo
599,00 EUR
Offerta migliore

Wall box: ecco cos’è, a che cosa serve e come funziona nel dettaglio

Prima di acquistare una Wallbox dovresti avere le idee chiare su cosa sia e su come funzioni. Benissimo: ti svelo subito l’arcano. La Wallbox altro non è che un sistema pensato per ricaricare la batteria di una qualsiasi auto elettrica senza dover approfittare delle colonnine disseminate per strada o in apposite stazioni di servizio. L’operazione infatti avverrà tra le pareti del tuo garage mentre tu sonnecchi sul divano di casa. Si tratta di una bella comodità, ma anche di una garanzia di sicurezza: chi mai potrebbe danneggiare la tua vettura mentre è posteggiata nel suo box?

Il dispositivo in esame, pratico e compatto al punto da poter essere installato su un qualsiasi muro di casa, alla fin fine converte una normale presa elettrica in una stazione di ricarica per le tue auto. Questo significa, all’atto pratico, che la potenza erogata dalla presa di cui sopra viene ricalibrata e quindi fornita a tutti i veicoli ad emissione zero che tieni in casa.

Le Wallbox trovano di solito posto in garage o comunque nelle immediate vicinanze del posto auto. Il dispositivo però deve sempre essere costruito ed installato tenendo ben presenti le normative di sicurezza CEI EN 61851-1 e parecchie regolamentazioni di carattere nazionale. La nostra legge, tanto per fare un esempio, prevede che le prese impiegate in questo caso siano normate fino ai 16A e che sfruttino il collegamento a corrente alternata. Perché una Wallbox sia considerata sicura ed in regola con la legge è necessario poi che sia dotata di specifiche funzioni di controllo finalizzate ad impedire sovraccarichi, a regolare la potenza dell’impianto di casa e dell’auto e così via.

Il dispositivo in esame è pensato per poter erogare i suoi servigi sia in presenza di impianti monofase che al cospetto di impianti trifase. Una volta installato il tutto, tu non dovrai far altro che utilizzare il cavo in dotazione per mettere in comunicazione la presa della Wallbox e la tua auto elettrica. Ti renderai conto così che la ricarica della vettura avverrà in tempi molto più rapidi di quanto non accada normalmente sfruttando le colonnine.

Ti consiglio però di fare un uso intelligente del dispositivo e, laddove fosse possibile, di ricaricare la tua macchina nelle fasce orarie più economiche in modo da ottimizzare al massimo i consumi. Sappi infine che l’installazione di una Wallbox ti darà diritto ad una serie di bonus fiscali e detrazioni. Perché non approfittarne?

Giochi Montessori Puzzle Bambini 3 Anni Puzzle Legno Creativo,Giochi Bambini Regalo...
  • ✨【Giocattoli Montessori in Legno 】 Questo giochi bambini 3 anni ha anche...
  • ✨【Giocattolo interattivo in legno】 adatto per bambini di età superiore ai...
Caricabatterie Wallbox Pulsar Plus per veicoli elettrici - Potenza regolabile fino a...
31 Recensioni
Caricabatterie Wallbox Pulsar Plus per veicoli elettrici - Potenza regolabile fino a...
  • Wallbox intende cambiare il modo in cui il mondo usa l'energia! Le nostre...
  • Caratteristiche del prodotto Potenza di ricarica da 1,4 kW a 7,4 kW in impianti...
Green Cell® GC EV PowerBox Stazione di Ricarica Wallbox per EV PHEV, Ricarica con...
  • GC EV PowerBox è un caricabatterie per gli utenti più esigenti di veicoli...
  • Non perdere tempo. Il caricabatterie GC EV PowerBox ti consente di caricare fino...
Caricabatterie EV Tipo 2 Staffa a Parete per Cavo di Ricarica Wallbox Stazione di...
  • ☆ Adatto a tutte le maniglie di ricarica IEC 62196-2 tipo 2.
  • ☆ Impermeabile - Questo supporto è progettato per bloccarsi sul tuo ugello di...
E-Corner Wall-Box | MADE IN ITALY| Caricabatteria per veicoli elettrici con...
  • ECONOMICA, PRATICA E POTENTE | Stazione con cavo integrato di 5 metri, potenza...
  • COMPATTA | Installa la stazione più piccola presente oggi così da recuperare...
CHARGISSIMO Stazione di ricarica a parete Wallbox per EV Veicolo (Auto) Elettrico e...
  • CARICATORE WALLBOX: Questo caricatore fisso CHARGISSIMO permette al vostro...
  • È compatibile con tutti i veicoli con presa di tipo 2
Caricabatterie Wallbox Pulsar Plus per veicoli elettrici - Potenza regolabile fino a...
  • Wallbox intende cambiare il modo in cui il mondo usa l'energia! Le nostre...
  • Caratteristiche del prodotto Potenza di ricarica da 1,4 kW a 7,4 kW in impianti...
GRAFT Wallbox protezione dalle intemperie per stazione di ricarica per auto...
  • PROTEZIONE PERFETTA – Il tetto di protezione dalle intemperie per Wallbox...
  • ACCIAIO INOX DI QUALITÀ – La copertura antipioggia è realizzata in acciaio...
ELECVLIFE Wallbox Tipo 2 Elettrica 7,4 kw Stazioni di Cavo Ricarica Veicoli Elettrici...
  • [Conciso e chiaro] L'aspetto è bianco, semplice e accattivante, ampio schermo...
  • [Ricarica sicura] 20 piedi di filo di rame puro, conduttività più forte, la...

Scegliere la migliore delle Wallbox: attenzione alla potenza ed ai tempi di ricarica

In quanto tempo, utilizzando una Wallbox come fonte di elettricità, la tua auto tornerà pimpante e scattante su strada? Beh, dipende. A dettare la velocità di ricarica infatti sono in questo caso sia la generale potenza del dispositivo che hai scelto di installare in casa che la batteria della tua vettura. Ma andiamo con ordine. Per quanto riguarda la Wallbox potrai scegliere se acquistare la variante da 3,7 kW, da 7,4 kW o da 22 kW. Le prime due opzioni vanno sempre abbinate ad un impianto elettrico monofase, l’ultima soluzione si adatta invece alle configurazioni trifase.

Detto ciò, sappi che ciascuna vettura elettrica sfrutta sistemi di regolazione dell’assorbimento energetico a sé stanti. Questo significa che non necessariamente per avere la garanzia di una buona prestazione dovrai comprare la Wallbox più potente che il mercato ha da offrirti. Il mio consiglio è semmai quello di acquistare la presa più adatta alla batteria della tua auto che, come ben saprai, ha una potenza massima di caricamento da rispettare.

Prima di mettere mano al portafogli comunque verifica anche la potenza della tua rete elettrica. Per farlo ti basterà ripescare il contratto sottoscritto con la società erogatrice. Se dovessi scoprire ad esempio che il tuo impianto elettrico ha una potenza massima di erogazione pari a 4,5 kW scegli una Wallbox da 3,7 kW, ma abbi l’accortezza di ricaricare la batteria della tua vettura durante la notte e soprattutto quando gli altri elettrodomestici non sono in funzione. Diversamente valuta la possibilità di stipulare un nuovo contratto con la società che ti eroga la corrente elettrica.

A questo punto fammi spendere due parole anche sulla velocità di ricarica di una Wallbox. Benissimo: inizio col dirti che le batterie delle vetture elettriche sono fatte in modo da assorbire l’elettricità erogata in maniera relativamente rapida sino al raggiungimento di uno stato di carica pari all’80%. Successivamente il processo si rallenta automaticamente. Potresti quindi scegliere di staccare la spina al raggiungimento di questa soglia limite ed avere a disposizione la tua auto in tempi più ridotti rispetto a quelli richiesti da una ricarica completa.

Ora, volendo andare un po’ più sul pratico posso dirti che una Wallbox da 3 kW necessiterà di almeno 8 ore (se non addirittura di 10 ore) per raggiungere la soglia dell’80% di carica. Una stazione da 6 kW invece dimezzerebbe i tempi di stallo. Considera poi che alcuni dispositivi sfruttano anche la funzione Dual e sono quindi pensati per poter ricaricare contemporaneamente più veicoli, altri hanno invece un’impostazione smart e ti permettono di monitorare costantemente le prestazioni della tua rete elettrica e lo stato di carica dell’auto.

I connettori

Perché la tua Wallbox faccia bene il suo lavoro è necessario aiutarla, per così dire, con dei buoni connettori. Questo significa che la presa del dispositivo deve essere tale da poter combaciare perfettamente con quella del veicolo. Le spine elettriche attualmente reperibili in commercio appartengono a 4 diverse tipologie di cui 2 pensate per corrente alternata e 2 per corrente continua:

  • il tipo 1. Si tratta di una monofase standard a corrente alternata adattabile alle auto elettriche di fabbricazione statunitense o asiatica. La loro velocità di ricarica arriva al massimo ai 7,4 kW.
  • il tipo 2. In questo caso abbiamo a che fare con una spina trifase capace di prestazioni più rapide. La sua velocità di ricarica massima è pari infatti a 22 kW. Questo genere di caricatori a corrente alternata viene utilizzato soprattutto in Europa.
  • la CSS. Questa spina per corrente continua e per corrente alternata altro non è che una sorta di upgrade della precedente. La sua massima velocità di carica sfiora la soglia dei 350 kW.
  • la CHAdeMo. Quest’ultima opzione, valida per per l’uso con corrente continua, ha origini nipponiche e, non per niente, è compatibile con le auto asiatiche che carica ad una velocità massima di 100 kW.

Il cavo

Ti svelo un piccolo segreto: per non rimpiangere l’acquisto della tua Wallbox devi sempre accertarti che il cavo elettrico in dotazione sia lungo almeno 5 metri. In commercio esistono comunque anche cavetti più lunghi, ma non sempre è un vantaggio sceglierli. Se sei particolarmente pignolo o hai esigenze specifiche poi valuta l’idea di farti costruire un cavo su misura.

In ogni caso sii particolarmente inflessibile sulle certificazioni: mai comprare un articolo che non abbia marchio CE. Sappi comunque che molte Wallbox vengono vendute complete di cavo: in questo caso limitati a verificare le caratteristiche tecniche della parte ed ad accertarti che il prodotto nella sua interezza goda di tutte le certificazioni del caso.

Installazione della Wallbox: meglio all’interno o all’esterno?

Le Wallbox possono essere installate praticamente ovunque. Chiaramente però optando per un luogo esposto all’azione delle intemperie sarà bene acquistare un prodotto da esterni. A prescindere dalla collocazione del dispositivo comunque dovrai affidare l’installazione ad un tecnico qualificato. Procedendo diversamente infatti invalideresti la garanzia dell’articolo e rischieresti di combinare un gran bel macello.

Attenzione però: l’installazione, se fatta con tutti i crismi, richiederà un lasso di tempo compreso tra 1 e 5 ore! In ogni caso posso dirti che, optando per l’installazione esterna, il processo sarà sempre più lungo e complesso. Questa opzione, tra l’altro, ti costringerà a coinvolgere eventualmente l’amministratore del condominio e, a seconda dei casi, gli altri inquilini.

1) La nostra scelta: E-Corner

E-Corner

Vuoi comprare un prodotto che ti offra la garanzia del made in Italy? La stazione di ricarica E-Corner è ciò che fa per te. Optando per l’acquisto di un articolo fabbricato all’interno dei nostri confini sarai certo di portarti a casa un dispositivo in tutto e per tutto conforme alle tantissime e severissime norme italiane riguardanti le Wallbox (come la 64-8 e la 61-851).

Non è un caso del resto che questo gingillo venga ad oggi considerato tra i più sicuri ed affidabili al mondo. Tanto per fare un esempio, la stazione di ricarica proposta è tra le poche dotate di shutter per coprire i contatti e di magnetotermico differenziale di tipo B. E-Corner può interfacciarsi coi veicoli elettrici che sfruttino le prese di tipo 2. La sua potenza massima in monofase può raggiungere tranquillamente i 7,4 kW partendo da un minimo di 1,25 kW. La corrente erogata dal dispositivo invece può toccare la soglia dei 32A.

Devo dire che del prodotto in esame ho apprezzato molto anche la facilità d’utilizzo: la sua interfaccia è infatti semplice ed intuitiva. Il dispositivo è inoltre controllabile da remoto. Utili sono infine gli accessori forniti in dotazione. Unico neo? Il prezzo decisamente collocabile tra i meno abbordabili…

Scheda tecnica

  • voltaggio pari a 230 V
  • peso pari a 3,5 chili
  • dimensioni pari a 20 x 15 x 13 centimetri
  • lunghezza del cavo pari a 5 metri
  • potenza massima in monofase pari a 7,4 kW
  • corrente massima pari a 32A
  • compatibile con prese di ricarica di tipo 2
  • regolabile (da 1,25 kW a 7,4 kW)
  • funzione partenza ritardata
  • conformità alle normative italiane ed europee di settore
  • controllabilità da remoto
  • supporto da muro con staffa e porta presa laterale inclusi nella confezione

Pro: conformità a tutte le norme italiane ed europee riguardanti le Wallbox, alti standard di sicurezza ed affidabilità, regolabilità del livello di erogazione della corrente, facilità d’uso, interfaccia semplice ed intuitiva, buon corredo di accessori, controllabilità da remoto

Contro: prezzo

E-Corner Wall-Box | MADE IN ITALY| Caricabatteria per veicoli elettrici con...
  • ECONOMICA, PRATICA E POTENTE | Stazione con cavo integrato di 5 metri, potenza...
  • MASSIMA SICUREZZA | Il percorso della nostra azienda ci ha insegnato che...

2)Facile da montare: Green Cell GC Power Box

Green Cell GC Power Box

Se sei un utente esigente ma non vuoi spendere troppo opta per l’acquisto di Green Cell GC Power Box. Questo dispositivo interagisce con te mediante schermo LCD permettendoti di gestire di volta in volta l’apparecchio nella maniera più pratica e veloce che possa esistere. In più un indicatore led posto appena sotto il display ti darà notizie circa lo stato di funzionamento del caricatore.

A mio parere la stazione Green Cell GC Power Box è una delle più prestazionali attualmente reperibili in commercio. Grazie a questo dispositivo, compatibile con i connettori di tipo 2, potrai ricaricare i tuoi veicoli sfruttando una potenza massima di 22 kW, cosa che ti permetterà di risolvere la faccenda in tempi molto rapidi.

Ho trovato piacevole poi anche il design del prodotto che unisce l’utile ed il dilettevole sfornando un dispositivo bello e robusto. Il cavo di ricarica è integrato ed è lungo circa 6 metri, così come inclusi nella confezione sono i perni e le viti di fissaggio nonché la staffa di supporto. Più che rispettati sono infine i parametri relativi alla sicurezza: pensa che il dispositivo può anche rilevare autonomamente un’eventuale diagnosi di errore ed in più può essere collocato all’esterno senza subire danni.

Scheda tecnica

  • voltaggio pari a 380 V (CA)
  • peso pari ad 1 chilo
  • dimensioni pari a 29,5 x 7 x 19,5 centimetri
  • lunghezza del cavo pari a 6 metri
  • potenza massima in monofase pari a 22 kW
  • corrente massima pari a 32A
  • compatibile con prese di ricarica di tipo 2
  • staffa, viti e perni inclusi nella confezione
  • display LCD integrato
  • alloggiamento in alluminio impermeabile IP66

Pro: ottimo rapporto qualità/prezzo, facilità d’uso, possibilità di interazione mediante display LCD, notevole velocità di ricarica, buon design, materiali robusti e resistenti adatti anche ad una installazione esterna, lunghezza del cavo pari a 6 metri, buon corredo di accessori, pieno rispetto delle normative di sicurezza di riferimento, possibilità di autodiagnosi d’errore

Contro: niente da segnalare

Green Cell® GC EV PowerBox Stazione di Ricarica Wallbox per EV PHEV, Ricarica con...
  • GC EV PowerBox è un caricabatterie per gli utenti più esigenti di veicoli...
  • Non perdere tempo. Il caricabatterie GC EV PowerBox ti consente di caricare fino...

3) La migliore in assoluto: Wallbox Commander 2

Wallbox Commander 2

Le parole d’ordine a casa tua sono “potenza” e “tecnologia”? Benissimo: scegli una Wallbox Commander 2. Ti propongo l’acquisto di questo articolo perché, a mio avviso, è uno dei dispositivi più all’avanguardia reperibili in commercio. Caratterizzata da un design compatto e decisamente piacevole alla vista, questa stazione di ricarica offre infatti prestazioni fuori standard.

Il livello massimo di potenza è anche stavolta pari a 22 kW ed ancora una volta le tue possibilità di interazione col dispositivo passano dall’impiego di un display touch da 7″. Grazie a questo monitor potrai controllare e programmare le tue soste per ricarica, avere sempre sott’occhio statistiche e dati rilevanti, oppure ancora gestire e configurare il dispositivo secondo le esigenze del momento. Ma non è ancora tutto.

Wallbox Commander 2 sfrutta vari canali per la connessione ed è quindi controllabile da remoto. L’apparecchio inoltre può essere condiviso tra più utenti ciascuno dei quali accederà al sistema mediante password privata. Utilissime sono poi l’app di riferimento e la funzione Power Boost. Wallbox Commander 2 può interfacciarsi con veicoli ibridi ed elettrici dotati di connettore di tipo 1 e 2, gode di certificazione IP54 ed è adatto ad una eventuale installazione esterna. Attenzione al prezzo: ti assicuro che è abbastanza importante…

Scheda tecnica

  • voltaggio pari a 230 V/400 V
  • peso pari ad 2,4 chili
  • potenza pari a 3,7 kW (minima) / 22 kW (massima)
  • dimensioni pari a 22,1 x 15,2 x 11,5 centimetri
  • lunghezza del cavo pari a 5 metri (di serie) o a 7 metri (opzionale)
  • 3 fasi con possibilità di utilizzo di connettori di tipo 1 e 2
  • corrente massima pari a 32A
  • display LCD integrato da 7 “
  • certificazione CE (LVD 2014/35/UE, EMCD 2014/30/UE, IEC 61851-1, IEC 61851-22, IEC 62196-2)
  • connettività Wi-Fi, Ethernet, Bluetooth
  • sistema RFID

Pro: design compatto e piacevole, display touch da 7″ integrato, buona interazione utente-dispositivo, ottima connettività, controllo da remoto tramite app, apparecchio condivisibile con altri utenti e accessibile mediante password private, funzione Power Boost, possibilità di installazione esterna, alti standard di sicurezza, versatilità

Contro: prezzo

Wallbox Caricabatterie Commander 2 per Veicoli elettrici - Potenza Regolabile Fino a...
  • Compatibile con tutte le installazioni in casa, veicoli elettrici e ibridi...
  • Connettiti all'app myWallbox o usa il touchscreen del caricabatterie per...

4) Tra le più economiche: Wallbox Pulsar

Wallbox Pulsar

La Wallbox Pulsar è una stazione di ricarica moderna e funzionale. Questo dispositivo smart, peraltro venduto ad un prezzo affare, è capace di garantire alte prestazioni e di interagire con qualsiasi tipo di utente. La prima cosa che mi ha colpito del congegno è il suo design estremamente compatto e, devo dire, anche molto piacevole alla vista.

Come ho avuto modo di appurare personalmente, l’articolo può essere utilizzato tanto per la ricarica delle auto elettriche quanto per il ripristino dei veicoli ibridi dotati di connettore di tipo 2. I progettisti hanno scelto in questo caso di integrare un cavo lungo 5 metri. La massima potenza di carica in monofase è pari a 7,4 kW mentre in trifase arriva ai 22 kW. Volendo, potrai scegliere di configurare la corrente in modo da oscillare tra i 6A ed i 32A.

Come avrai capito la Wallbox Pulsar vanta una buona connettività ed è infatti controllabile da remoto. L’app di riferimento è disponibile in più versioni libere o a pagamento. Sai cosa mi ha particolarmente stuzzicato la fantasia? La compatibilità dell’apparecchio con gli smartwatch e la capacità di interazione dello stesso coi pannelli fotovoltaici. Tieni conto infine che il congegno in esame è installabile anche all’esterno.

Scheda tecnica

  • voltaggio pari a 110 V/400 V
  • peso pari ad 1 chilo
  • potenza pari a 7, 4 kW (minima) / 22 kW (massima)
  • dimensioni pari a 16,6 x 16,3 x 8,2 centimetri
  • lunghezza del cavo pari a 5 metri
  • 3 fasi con possibilità di utilizzo di connettori di tipo 1 e 2
  • corrente massima pari a 32A
  • certificazione CE
  • connettività bluetooth

Pro: design compatto e piacevole, connettività bluetooth, possibilità di controllo da remoto tramite app e di installazione in spazi outdoor, alti standard di sicurezza garantiti, versatilità, facilità d’uso, ottimo rapporto qualità/prezzo, interazione possibile con smartwatch e pannelli solari

Contro: niente da segnalare

Wallbox Pulsar caricatore per auto elettriche con una potenza di carica fino a 7,4...
  • PRATICO, COMPATTO E INTELLIGENTE: Wallbox Pulsar è un sistema di ricarica...
  • POTENTE, REGOLABILE E SICURO: Potenza massima di 7,4 kW (monofase), Corrente...

5) La migliore per rapporto qualità prezzo: Easy Wallbox

Easy Wallbox

Easy Wallbox, a differenza della maggior parte dei suoi diretti competitors, ti offre la fantastica opportunità di godere dei servigi di una stazione di ricarica senza dover preventivamente provvedere alla sua installazione. Ti basterà, ed ho avuto modo di testarlo con mano, collegare il dispositivo ad una comunissima presa a bicchiere (e quindi alla tua vettura) et voilà! In maniera pratica e veloce potrai riportare in vita, per così dire, la tua auto ibrida o i tuoi veicoli elettrici.

Certo, tieni comunque presente che la potenza massima erogabile è in questo caso pari a 2,3 kW. Per poter usufruire di 7,4 kW di potenza dovrai rassegnarti ad installare regolarmente l’apparecchio. In poche parole devi decidere se ricaricare le batterie dell’auto mettendoci un bel po’ di tempo ma spendendo il minimo sindacale (il dispositivo è tra i più economici sul mercato e potrai risparmiarti l’onorario del tecnico installatore) o spendere di più e velocizzare l’operazione.

L’unica pecca che ho riscontrato nella mia Easy Wallbox risiede nelle dimensioni del cavo, lungo appena 3 metri. Per il resto l’apparecchio è compatibile con connettori di tipo 2, modula autonomamente la potenza della corrente erogata, vanta connettività bluetooth ed è controllabile da remoto mediante app free.

Scheda tecnica

  • voltaggio pari a 400 V
  • peso pari a 4 chili
  • potenza pari a 2,3 kW (minima) / 7,4 kW (massima)
  • dimensioni pari a 22,7 x 10,2 x 33,3 centimetri
  • lunghezza del cavo pari a 3 metri
  • possibilità di utilizzo di connettore di tipo 2
  • corrente massima pari a 32A
  • connettività bluetooth
  • gestione automatica della potenza

Pro: ottimo rapporto qualità/prezzo, facilità d’uso, possibilità di impiego senza installazione, modulazione automatica della potenza, connettività bluetooth, possibilità di controllo da remoto, app dedicata liberamente scaricabile

Contro: cavetto corto

Ricarica Domestica easyWallbox Per Veicoli Elettrici - Plug&Play fino a 2,3 kW -...
  • Facile e Pratica: easyWallbox è l'ideale per la ricarica quotidiana del tuo...
  • Plug&Play: installala in totale autonomia, in meno di 20 minuti, e comincia a...

Faq e domande frequenti

Quali sono le migliori Wall box in commercio?

Tra i prodotti più economici troviamo la Fiat Easy Wallbox, tra i più costosi la Volvo Wallbox, mentre nella fascia media collochiamo la BMW Wallbox Plus.

Quanto costa comprare ed installare una Wallbox?

Comprare una Wallbox richiede un esborso compreso tra le 500 e le 2000 euro a cui poi dovrai aggiungere l’onorario del tecnico. In alcuni casi comunque il dispositivo viene omaggiato con l’acquisto di una vettura elettrica. Ricordati poi dell’Ecobonus Wallbox che potrebbe abbattere notevolmente i costi.

A cosa serve la Wallbox?

La Wallbox serve a ricaricare sia le batterie delle auto elettriche che le batterie delle vetture ibride senza ricorrere alle colonnine pubbliche. L’apparecchio può ovviamente gestire anche altre tipologie di mezzi non inquinanti come per esempio le biciclette elettriche.

Come scegliere una Wallbox di qualità?

Per scegliere una buona Wallbox devi sempre tener conto di alcuni fattori discriminanti quali la potenza, il tempo di ricarica, la natura dei connettori e la loro compatibilità con i tuoi veicoli, la lunghezza del cavo di collegamento, la tipologia di installazione richiesta (esterna o interna) e, ovviamente, il costo dell’intera operazione.

Installazione di una Wallbox a casa: quanto costa?

Piazzare una Wallbox a casa o nelle aree dedicate del condominio può richiedere un esborso pari ad 800/1500 euro. Le discriminanti sono da ricercarsi nella potenza, nella marca e nella facilità di installazione dell’oggetto. Attenzione comunque alle promo, a volte possono farti risparmiare molto denaro!

Tempi di ricarica auto elettrica 

 

Tempi ricarica auto elettriche