Home » Pneumatici » Migliori pneumatici invernali 2022: opinioni, recensioni

Migliori pneumatici invernali 2022: opinioni, recensioni

Finita l’estate molti automobilisti italiani devono, per legge, installare sulle loro vetture degli pneumatici invernali. Si tratta di ruote speciali che dimostrano tutta la loro utilità all’arrivo delle prime piogge o addirittura di eventuali nevicate. Tali ruote servono a garantire al veicolo un buon grado di aderenza alla suolo, cosa che evidentemente contribuirà ad innalzare il livello di sicurezza in strada tanto per chi guida quanto per chi incrocia il suo cammino.

Ma come scegliere delle buone gomme invernali? Con un po’ di oculatezza e documentandosi bene sulla questione, magari proprio grazie alla nostra breve guida! Ecco cosa c’è da sapere in proposito.

Guida all’acquisto delle migliori gomme invernali per auto: suggerimenti ed informazioni utili

Prima di entrare nel vivo della questione è fondamentale imparare a distinguere tra gomme da neve e gomme termiche. La seconda opzione è ad oggi la più commercializzata. Ciò perché è in grado di garantire delle prestazioni decisamente più soddisfacenti sui fondi scivolosi e quindi di rendere più sicura la guida anche in condizioni disagevoli.

Le gomme termiche si caratterizzano per la presenza di un battistrada più spesso rispetto allo standard e comunque realizzato a partire da una lavorazione molto particolare. Il materiale di realizzo e le lamelle che avvolgono la superficie della gomma, fanno sì infatti che la ruota riesca a riscaldarsi velocemente anche se la temperatura esterna è davvero molto rigida. Ciò significa aumentare in maniera semplice ed immediata il grip dell’auto ed affrontare senza grossi disagi l’inverno piovoso e cittadino o la montagna innevata di fresco.

Lo spessore degli pneumatici invernali: una dritta

Gli pneumatici invernali, a differenza di quanto accade nel caso delle gomme estive, constano di un battistrada realizzato in modo da garantire un veloce riscaldamento delle ruote e quindi un buon grip anche sui terreni scivolosi o particolarmente freddi. Lo spessore delle gomme termiche, in questo caso, dovrà sempre essere superiore ad 1,6 millimetri per avere ragionevoli garanzie di sicurezza, per garantirsi il controllo ottimale dell’auto e… per evitare multe molto salate.

Scegliere le gomme invernali: attenzione al simbolo guida

Non tutti sono in grado di individuare al volo dei copertoni invernali. Non è un dramma: proprio per agevolare la vita agli acquirenti, molte aziende produttrici hanno scelto di imprimere sulle gomme commercializzate, o sulle loro etichette, dei simboli di facile consultazione. La dicitura “M+S”, ad esempio, sta per “Mud and Snow”, ossia “Fango e Neve” ed ovviamente si abbina alla perfezione agli pneumatici invernali. Per rendere le cose ancora più semplici è possibile che alcune aziende imprimano sul loro prodotto anche l’immagine stilizzata di un fiocco di neve. Più ovvio di così!

Montare le gomme termiche: quando procedere?

Gli automobilisti italiani sono tenuti per legge a montare sulle loro vetture le gomme termiche a far data dal 15 novembre di ogni anno, per poi ripristinare le gomme estive al 15 di aprile successivo. Tali date sono in una certa misura indicative: alcuni utenti potrebbero infatti discostarsene a causa di precise disposizioni locali o regionali. Del resto sappiamo bene che il clima in Italia può variare parecchio da nord a sud, da città a città. Tale limite temporale, comunque, è anche soggetto ad un regime di tolleranza esteso ad una trentina di giorni.

Le gomme invernali possono essere utilizzate in tutte le stagioni?

No, altrimenti non avrebbe senso porre un limite temporale per l’installazione e la rimozione delle stesse. Se proprio non si ha tempo e voglia di stare dietro a queste scadenze si può semmai optare per le cosiddette gomme all season. Si tratta di gomme pensate per offrire il massimo delle prestazioni sia su manto asciutto che su strade bagnate e sdrucciolevoli.

Com’è possibile? Beh, gli ingegneri progettisti hanno dato in questo caso dimostrazione di tutte le loro doti professionali partorendo l’idea di una ruota che abbia la stessa tenuta di strada di un comune pneumatico invernale. Ciò avviene grazie alla riproposizione di un battistrada contraddistinto da intagli maggiorati disseminati per tutta la sezione centrale del copertone. La particolare lavorazione della spalla però ben si presta ad assecondare le necessità dell’automobilista che percorra strade asciutte ed asfalti non proprio definibili come freddi ed insidiosi.

Chiaramente le gomme all season sono le più versatili ed adattabili a contesti, stagioni e situazioni variabili. Tuttavia non possono dirsi proprio delle gomme per tutte le stagioni. Ciò perché bisogna sempre considerare un insieme di grandi variabili: dall’impiego che si è soliti fare della propria macchina all’aumento del grado di usura degli pneumatici una volta esposti all’azione dei raggi UV, dal proprio stile di guida alla manutenzione dell’auto in generale. Insomma: mai cullarsi sugli allori!

Normativa

Quando vanno montate le gomme invernali

Migliori pneumatici invernali: prezzi e recensioni

Ancora qualche dritta. Ci sono pneumatici invernali di diverso tipo. La variante touring, ad esempio, ben si presta alle lunghe percorrenze, gli pneumatici performance alle marce particolarmente scattanti e decise. Un prodotto touring di un certo livello potrebbe essere Bridgestone Blizzak LM005; silenzioso nonché capace di fornire ottime prestazioni in termini di frenata sull’asciutto e di resistenza al rotolamento.

Hankook Winter i*cept RS2 è invece uno pneumatico invernale da neve in grado di adattarsi benissimo tanto al bagnato quanto all’asciutto. Michelin Alpin 6 infine si caratterizza per l’ottimo grip garantito, per il controllo sui consumi e per le ottime prestazioni assicurate anche sull’asciutto. Quanto può costare uno pneumatico invernale? Beh, dipende, in genere si va dai 25/30 euro a parecchi centoni. L’ideale è, nella maggior parte dei casi almeno, propendere per una buona fascia media.

1
Bridgestone Blizzak LM-001 Evo M+S - 195/65R15 91T - Pneumatico Invernale
  • Efficienza del carburante: C
  • Aderenza sul bagnato: B
  • Livello di rumore: 72 db
2
LingLong Green Max HP010 - 215/60R17 96H - Pneumatico Invernale
  • Efficienza del carburante: C
  • Aderenza sul bagnato: B
  • Livello di rumore: 71 db
3
Pirelli W 190 Snowcontrol 3 M+S - 185/65R15 88T - Pneumatico Invernale
  • Efficienza del carburante: E
  • Aderenza sul bagnato: B
  • Livello di rumore: 71 db
5
Nokian WR D4 XL M+S - 215/60R16 99H - Pneumatico Invernale
  • Efficienza del carburante: C
  • Aderenza sul bagnato: B
  • Livello di rumore: 69 db
6
Pirelli Winter Sottozero 3 FSL M+S - 215/50R18 92V - Pneumatico Invernale
  • Efficienza del carburante: C
  • Aderenza sul bagnato: B
  • Livello di rumore: 72 db
8
Pirelli Winter 210 SnowControl Serie III - 195/55/R16 91H - E/B/72 - Pneumatico invernales
  • Pirelli Snowcontrol Serie 3 è lo pneumatico della famiglia...
  • Il nuovo disegno battistrada di Pirelli Snowcontrol Serie 3...
  • La nuova generazione di mescole invernali migliora il...
9
Nokian WR D4 M+S - 175/65R15 84T - Pneumatico Invernale
  • Efficienza del carburante: C
  • Aderenza sul bagnato: B
  • Livello di rumore: 68 db

Mi chiamo Pietro e sin da piccolo ho iniziato ad appassionarmi al mondo delle auto. Nel tempo libero ho imparato tante cose sulle auto, gli accessori, l'elettronica, la manutenzione, la pulizia, la sicurezza, pneumatici, ecc. Per questo motivo ho deciso di creare automobilitop.it. Con le mie recensioni obiettive penso di poter dare qualche consiglio utile alle persone che non sanno quale prodotto per auto acquistare.