Home - Accessori interni - I 5 migliori inverter per auto che ho testato nel 2022

I 5 migliori inverter per auto che ho testato nel 2022

In queste settimane ho testato personalmente oltre 30 inverter per auto e dopo un attenta analisi ho finalmente creato questa guida per consigliarti i migliori 5.

L’inverter per auto e camper è un oggetto che dovrebbe far parte del tuo corredo da perfetto automobilista, soprattutto se trascorri su strada parecchio del tuo tempo. Grazie a questo aggeggino potrai tranquillamente ricaricare on the road i tuoi devices. L’inverter infatti lavora assorbendo la corrente continua (DC) prodotta dalla batteria dell’auto e trasformandola in corrente alternata (AC). Grazie a questo passaggio da Volt a Watt la tua auto diventerà un gigantesco caricabatterie per tablet, smartphone, consolle di gioco varie ed assortite e quant’altro.

Miglior inverter per auto e camper: come riconoscerlo? La mia guida all’acquisto

Al giorno d’oggi il mercato mette a disposizione degli utenti svariate tipologie di inverter per auto e camper. Si va dai modelli più “easy”, dotati di un’unica presa e quindi funzionali alla ricarica di un solo dispositivo per volta, a quelli più “professional”, grazie ai quali è possibile trattare in simultanea un numero variabile di apparecchi. In alcuni casi, in luogo delle solite prese, potresti trovare delle porte USB o un “fritto misto”, una miscellanea di uscite che ti semplificherà non poco la vita.

Devo confessarti che, sino a qualche tempo fa, credevo che gli inverter fossero dispositivi pressoché inutili. Non avrei dedicato perciò il mio tempo a documentarmi sulle caratteristiche che un buon prodotto deve avere o a testare varie proposte fino a selezionare un piccolo gruppo di articoli d’élite. Le cose però sono cambiate da quando un po’ tutti in famiglia siamo diventati dei fans accaniti dell’elettronica e da quando i miei figli viaggiano in auto insieme a me. L’unico modo per far stare tranquilli i marmocchi anche sulle lunghe percorrenze è proprio quello di assicurargli tablet e consolle di gioco sempre funzionanti e quindi di acquistare un buon inverter per auto e camper.

Devo dire anche che questo congegno mi è tornato utile più volte quando, recandomi al lavoro, ho notato che il mio portatile aveva le pile scariche. In più, qualora fosse necessario, l’inverter si rivelerebbe indispensabile per ricaricare piccoli utensili elettrici. Insomma: trovata finalmente un’utilità a questi oggetti ho cominciato a sondare il mercato ed a documentarmi sul loro funzionamento. Adesso vorrei perciò condividere con te le mie conoscenze: credimi sugli scaffali c’è tanto di quell’assortimento che qualche consiglio sull’argomento potrebbe tornarti davvero utile!

Inverter per auto e camper: le tipologie

La prima cosa che devi sapere a proposito degli inverter per auto e camper è che possono essere suddivisi in tre grandi famiglie: gli apparecchi da collegare all’accendisigari, quelli che si connettono direttamente alla batteria della tua auto ed ancora le vie di mezzo, i prodotti ibridi. Permettimi di chiarirti nel dettaglio le differenze che intercorrono tra le varie categorie.

Inverter alimentati dalla presa a 12V (ossia dall’accendisigari)

Gli inverter per auto e camper che vengono alimentati dall’accendisigari, o da un qualsiasi punto interno di erogazione della corrente, sono senza dubbio i più facili da utilizzare. Non dovrai far altro infatti che inserirli nella presa e collegare al cavetto uno qualsiasi dei tuoi dispositivi da ricaricare. Questi congegni possono essere utilizzati anche alla guida senza creare alcun tipo di problema. Devo dirti però che gli inverter appartenenti alla categoria sono i meno potenti in assoluto: essi non riescono infatti a generare più di 500 W di corrente e si prestano quindi a ricaricare soltanto tablet, smartphone et similia.

Inverter alimentati dalla batteria dell’auto

Gli inverter da collegare direttamente alla batteria del tuo veicolo ti garantiscono indubbiamente prestazioni migliori, ma sono anche un po’ più complicati da installare. Considera infatti che dovrai trovare il modo di passare sotto il cofano della tua auto e quindi di connettere l’apposito cavetto alla batteria del mezzo. La potenza sprigionata da questo tipo di inverter basta ed avanza a ricaricare anche dispositivi più pretenziosi rispetto al tablet ed allo smartphone di cui sopra.

Chiaro è però che perché tutto fili liscio dovrai premurarti di verificare che l’inverter e la tua batteria siano compatibili. C’è poi un grosso handicap legato alla scelta di utilizzare questo genere di dispositivo: se è vero che sarai in grado di alimentare marchingegni particolarmente impegnativi (p.es. i ventilatori) è anche vero che potrai farlo soltanto quando la tua vettura non sarà in movimento.

Ora: perché la batteria dell’auto o del camper non si scarichi, è necessario che tu tenga il mezzo acceso e pronto alla partenza ma comunque in stallo. Prima di rimetterti in marcia perciò dovrai scollegare l’inverter per auto e camper e sperare di non aver del tutto prosciugato le energie della tua batteria.

Gli inverter ibridi

La soluzione migliore è forse l’inverter ibrido, un dispositivo che può funzionare in ciascuna delle due maniere descritte e che è quindi versatile e capace di soddisfare le esigenze nate sul momento. Io sul mio camper ho optato per questa soluzione e devo dire che finora non ho avuto esperienze negative, anzi.

Vuoi comprare un inverter per auto e camper? Ecco una lista di fattori da considerare

Come ti ho detto, ho ritenuto opportuno comprare un inverter ibrido. Ovviamente l’ho fatto per soddisfare delle esigenze personali che non necessariamente coincideranno con le tue, ma anche perché un apparecchio versatile ha secondo me sempre una marcia in più. Devo dirti però che prima di acquistare proprio quel dispositivo e proprio quel modello, ho pensato di individuare delle caratteristiche-guida che potessero aiutarmi a scovare tra tanti il prodotto migliore che il mercato avesse da offrirmi. Quali sono queste discriminanti? Te le elenco subito.

Lo scopo e le prospettive d’uso

La prima cosa che devi chiederti davanti ad una esposizione di inverter per auto e camper è quale sarà la loro destinazione d’uso. Se insomma l’apparecchio dovesse servirti a ricaricare il navigatore satellitare o il cellulare, beh, potresti tranquillamente optare per un dispositivo da 12V o per un ibrido; l’abbiamo appena visto. Certo, se vai spesso in campeggio e le soste per te non sono un problema, mentre la ricarica e l’alimentazione di dispositivi più impegnativi ti ha sempre creato dei grattacapi, opta per un apparecchio da collegare alla batteria del tuo mezzo di trasporto oppure ancora per un ibrido.

Le dimensioni

Gli inverter da 12V dovrebbero sempre avere dimensioni compatte e pesare poco in modo da poter essere trasportati senza problemi nel vano portaoggetti dell’abitacolo e da non intralciare mai la guida. Chiaramente il discorso cambia un po’ per le altre tipologie di apparecchi. Ti consiglio comunque di orientarti su qualcosa che sia leggero e maneggevole, facile da conservare e da installare.

Attenzione alla sicurezza

Quale che sia la tipologia di inverter per auto e camper che deciderai di acquistare, stai attentissimo a verificare che il prodotto ti garantisca alti standard di sicurezza. In particolare ti consiglio di orientarti sempre su dispositivi protetti dal rischio di sovratensione, sovraccarico e corto circuito. In più sarebbe bene che l’apparecchio si avvalesse anche di un sistema di protezione dal surriscaldamento (bastano delle semplici ventole). Essere pignoli su questo punto significa salvaguardare la salute dei tuoi dispositivi elettronici ed evitare quindi una bella sequela di problemi e seccature.

Il prezzo

L’esborso richiesto per l’acquisto di un inverter non è mai eccessivo. A seconda delle caratteristiche dell’apparecchio, il range dei prezzi può però oscillare parecchio. Nel dettaglio ciò significa che, accontentandoti di un dispositivo da 12V, potresti spendere una ventina di euro o anche meno. Per un prodotto più potente e prestazionale invece il negoziante potrebbe richiedere un paio di centoni.

Ora: chiaro è che tutti preferiamo risparmiare qualcosa quando è possibile, ma non dovrebbe essere questo il caso. Quando compri un inverter per auto e camper hai infatti un prodotto che vale esattamente quanto costa. Un articolo economico, come abbiamo visto, ti garantirà prestazioni basic e, molto probabilmente, non sarà nemmeno tanto in linea con l’adozione dei sistemi di sicurezza di cui sopra. Un articolo costoso sarà quasi per definizione invece sicuro e prestazionale, durevole e resistente.

Gli inverter per auto e camper ad onda sinusoidale pura ed ad onda sinusoidale modificata

Una cosa che mi ha creato qualche perplessità al momento dell’acquisto dei miei inverter è stata la dicitura “onda sinusoidale modificata”. Non meno traumatica, per così dire, è stata poi la locuzione “onda sinusoidale pura”. Documentandomi sull’argomento ho scoperto quale fosse il senso di queste parole e vorrei spiegarlo anche a te.

Onda sinusoidale modificata

Quando un inverter lavora con onda sinusoidale modificata significa che la tensione incamerata passa al vaglio di due segnali digitali. Il primo di questi serve a controllare la polarità, l’altro il livello di tensione in uscita. Grazie a tale espediente le onde emesse dal dispositivo possono dirsi quadre e non più sinusoidali.

All’atto pratico ciò significa che l’apparecchio potrà alimentare dispositivi privi di motore, come ad esempio i televisori, i PC o i caricabatterie. Tuttavia sarebbe bene che tali dispositivi fossero alimentati da un inverter ad onda sinusoidale modificata soltanto sporadicamente e per brevi lassi di tempo.

Onda sinusoidale pura

Nel caso delle onde sinusoidali pure invece si verificano dei processi molto più complessi. La tensione incamerata infatti viene costantemente modulata ad impulsi. Lo step successivo prevede che la corrente venga opportunamente filtrata generando delle onde perfettamente sinusoidali che ricordano da vicino quelle erogate dalle prese di corrente domestiche.

In linea di massima un apparecchio ad onda sinusoidale pura è più efficiente rispetto alla variante modificata e, proprio per questo motivo, ha un costo decisamente più elevato. Tutti i dispositivi a motore da collegare ad un inverter necessitano di essere alimentati da onde sinusoidali pure dato che le modificate potrebbero danneggiarli irrimediabilmente.

1) Zerodis

ZerodisL’inverter Zerodis appartiene alla categoria dei dispositivi ad onde sinusoidali pure. Ciò significa che, con i suoi 1000W di potenza, il congegno può alimentare svariate tipologie di apparecchi elettronici. La scocca è realizzata in metallo e mi è parsa tanto leggera quanto capace di incassare colpi ed urti.

Il sistema è corredato da una ventola utile a proteggere il dispositivo dagli effetti del surriscaldamento. Zerodis, cosa che ho apprezzato molto, consta di prese multifunzione, vanta la presenza di molte protezioni automatiche e mi è anche sembrato semplice da utilizzare. Difetti da segnalare? Sì, la rumorosità della ventola ed il prezzo.

Scheda tecnica

  • dimensioni pari a 27 x 9,5 x 5,5 centimetri
  • peso pari a 1,2 chili
  • potenza in uscita massima pari a 1000 W
  • potenza di uscita continua pari a 900 W
  • inverter ad onda sinusoidale pura
  • ventola di raffreddamento integrata
  • protezione da sovraccarico, sovratensione e corto circuito
  • presa multifunzione

Pro: versatilità, lunga aspettativa di vita, alti standard di sicurezza garantiti, dotazione di prese multifunzione, facilità d’uso

Contro: ventola rumorosa, prezzo

Zerodis Inverter, Pure Sine Wave Inverter 12 V a 220 V Potenza 1000 W, Pure Sine Wave...
  • 【 Inverter sinusoidale modificato】 L'inverter sinusoidale corretto per la...
  • 【 Alta Qualità 】 di buona qualità materiale realizzato in lega di...

2) Weikin Power Inverter

Weikin Power Inverter 500W

Anche Weikin Power Inverter non è di certo il più economico dei dispositivi in commercio, ma devo dire che fa bene il suo lavoro. Il prodotto è dotato di due bei fusibili utili a tenere a bada eventuali corto circuiti. In più all’interno del sistema è presente una ventola che preserva l’apparecchio dal rischio di surriscaldamento.

Il dispositivo che ti propongo fa parte della categoria degli inverter ad onda sinusoidale modificata e trasforma i 12V CA della batteria in 220V CC. Weikin Power Inverter è molto silenzioso, sfrutta presa universale ed è corredato di tutta la cavetteria del caso.

Scheda tecnica

  • dimensioni pari a 29,4 x 20,2 x 12,2 centimetri
  • peso pari a 1,82 chili
  • tensione in entrata pari a 12V DC
  • tensione in uscita pari a 220V AC/230V AC
  • potenza continua in uscita pari a 2000W
  • inverter ad onda sinusoidale modificata
  • ventola di raffreddamento integrata
  • protezione da sovraccarico, sovratensione e corto circuito
  • presa universale
  • cavetteria e morsetti inclusi nella confezione

Pro: alti standard di sicurezza garantiti, scarsa rumorosità, facilità d’uso, presa universale, buon corredo di accessori, maneggevolezza, ottima fattura

Contro: prezzo

Power Inverter 2000W DC 12 V a AC 220 V Invertitore Inverter convertitore di potenza...
  • Converte la corrente alternata da 12V presente nelle batterie, nelle auto ecc,...
  • Dotato di due fusibili in modo da garantire una protezione contro i...

3) Green Cell

Green Cell

Se sei in cerca di un inverter che sia innanzitutto semplice da utilizzare, Green Cell è ciò che fa per te. Sulla parte anteriore della scocca sono presenti una presa di corrente adattabile a tutti i formati europei ed una porta USB. Il fronte posteriore invece è dominato da una ventola di raffreddamento a cui si affiancano il polo positivo ed il polo negativo dell’apparecchio.

Quando quest’ultimo funziona correttamente, la scocca si illumina di verde. Green Cell è un dispositivo robusto e leggero, fa parte della categoria degli inverter ad onda modificata ed è anche parecchio economico.

Scheda tecnica

  • dimensioni pari a 7,4 x 14,8 x 24,3 centimetri
  • peso pari a 900 grammi
  • tensione in entrata pari a 12V
  • tensione in uscita pari a 220V/230V
  • potenza continua in uscita pari a 300W
  • inverter ad onda sinusoidale modificata
  • ventola di raffreddamento integrata
  • protezione da sovraccarico, sovratensione e corto circuito
  • presa adattabile a tutti i formati europei
  • presa USB

Pro: versatilità, alti standard di sicurezza garantiti, spia colorata indicante il buon funzionamento dell’apparecchio, facilità d’uso, presa adattabile a tutti i formati europei, presa USB, solidità, prezzo

Contro: potenza alquanto ridotta

Green Cell 300W/600W 12V 220V/230V Onda Modificata Inverter Invertitore di Tensione...
  • Grazie a quest’inverter si possono controllare dispositivi 230 V, grazie...
  • Rimani sempre in contatto - l'inverter per auto è un dispositivo che ti...

4) Kimiss KI6375

Kimiss KI6375

Kimiss KI6375 è un inverter pensato per connettersi all’accendisigari dell’auto. Dotato di presa da 220V AC e di porta USB, può dirsi un congegno abbastanza versatile grazie al quale ho ricaricato nella maniera più pratica possibile molti piccoli dispositivi elettronici che tengo nel mio abitacolo. Il prodotto, e l’ho potuto verificare con mano, è studiato per garantire alti standard di sicurezza.

In più posso affermare anche che vanta una certa robustezza. Kimiss KI6375 mi è parso leggero e facile da utilizzare, maneggevole e tutto sommato silenzioso. Si tratta però di un dispositivo ad onda modificata.

Scheda tecnica

  • dimensioni pari a 20,5 x 5,5 x 5,5 centimetri
  • peso pari a 300 grammi
  • tensione in entrata pari a 12V
  • tensione in uscita pari a 220V
  • inverter ad onda sinusoidale modificata
  • ventola di raffreddamento integrata
  • protezione da bassa tensione, sovratensione e cortocircuito
  • presa USB

Pro: versatilità, alti standard di sicurezza garantiti, presa USB incorporata, solidità, prezzo

Contro: potenza alquanto ridotta

KIMISS KI6375 200W Power Inverter, Convertitore da auto DC 12V a AC 220V W /...
  • 【Usage principale】 Inverter per auto da 200 W, conversione della potenza del...
  • 【Con presa CA e porta USB】inverter auto Inverter di potenza Con presa CA 220...

5) Edecoa EU 1922193500L

Edecoa EU 1922193500L

Concludo la mia carrellata di consigli per gli acquisti proponendoti l’inverter Edecoa EU 1922193500L. Si tratta di un prodotto decisamente fuori scala per quanto riguarda il prezzo, ma le sue prestazioni sono a dir poco elevate. Tanto per cominciare questo gingillo converte i 12V DC canonici della tua batteria in 220/240V AC.

L’apparecchio genera soltanto pure onde sinusoidali e può alimentare contemporaneamente svariati congegni. La potenza di picco è pari alla bellezza di 7000W. Edecoa EU 1922193500L si avvale di una lucetta led per segnalare eventuali errori di funzionamento, è dotato di ventola, telecomando e molteplici sistemi di protezione.

Scheda tecnica

  • dimensioni pari a 31 x 23,5 x 15,5 centimetri
  • peso pari a 8,65 chili
  • tensione in entrata pari a 12V
  • tensione in uscita pari a 220V/240V
  • potenza continua in uscita pari a 3500W
  • potenza massima in uscita pari a 7000W
  • inverter ad onda sinusoidale pura
  • ventola di raffreddamento integrata
  • protezione da sovraccarico, sovratensione, bassa tensione e corto circuito
  • telecomando e cavi inclusi
  • segnalatore led per eventuali malfunzionamenti

Pro: versatilità, alti standard di sicurezza garantiti, spia colorata indicante il buon funzionamento dell’apparecchio, facilità d’uso, ottima fattura, potenza, ricco corredo di accessori

Contro: prezzo

EDECOA Inverter 12v 220v ONDA PURA inverter di potenza 3500w con TELECOMANDO 2x USB...
  • Power Inverter che converte l'energia in ingresso in pura onda sinusoidale,...
  • Potenza continua: 3500W e potenza massima: 7000w
BESTEK 200W Inverter da Auto 12V a 230V con 4 Porte Smart USB 2 Prese AC,...
  • √ PIÙ VENUTO DAL MONDO - L'inverter da 200 W da 12V a 220 V portatile e...
  • √ 4 PORTE USB + 2 USCITE AC - 2 porte USB per ricaricare smartphone, pad,...
BESTEK 1000W Inverter per Auto 12V a 230V per Camper/Barca/Camion, Inverter di...
  • ✄L’inverter trasforma la tensione da 12V CC in uscita da 220V a 240V CA -...
  • ✄Protezione contro surriscaldamento, sottotensione, sovratensione,...
BESTEK Inverter Onda Pura 500w/Trasformatore Inverter 12v a 220v da Auto per Camper...
786 Recensioni
BESTEK Inverter Onda Pura 500w/Trasformatore Inverter 12v a 220v da Auto per Camper...
  • √ Inverter a Onda Pura 500w: Inverter a onda sinusoidale pura è ideale per le...
  • √ Inverter 12V a 220 V: L'inverter converte la tensione DC 12V in AC 230 V,...
Odoga Inverter da Auto, Invertitore 300W per Auto, Convertitore da 12V a 230V 220V...
  • Carica lo smartphone, il laptop, la fotocamera e molti altri dispositivi con...
  • Questo inverter da 300W converte da Corrente Continua a Corrente Alternata con...
BESTEK 300W Inverter da Auto 12V a 220V-230V Convertitore di Potenza per Auto Camper...
  • BESTEK Vantaggio: Potenza nominale: 300W. 1 presa AC e 2 porte USB ti offrono un...
  • Protezione contro cortocircuito, sovraccarico, surriscaldamento, sottotensione,...
GIANDEL 300W Invertitore di Potenza Convertitore da 12V a 220V 230V con 2 Porte USB,...
  • ☑ L'INVERTER 12V - 220V - Fornisce 300W di potenza continua (Onda Modificata)....
  • ☑ Super Silenzioso E Intelligente - La ventola di raffreddamento intelligente...
BESTEK 200W Inverter da Auto 12V 220V, Inverter di Potenza Portabile per Auto Camper...
  • ☀ BESTEK vantaggio: inverter da auto con potenza continua massimo da 200W, con...
  • ☀ inverter con 2 porte USB: La tensione e la corrente in uscita dalle porte...
150W Potenza Invertitore per Auto, Inverter Potenza Convertitore 12 V DC a 230 V AC...
  • 【Funzioni】Il potente inverter 150W fornisce una corrente continua da 12 V a...
  • 【Protezione Sicurezza】Questo inverter può prevenire cortocircuiti,...
BYGD 600W Inverter Potenza, Invertitore Potenza Auto 12V a 230V USB 1 Prese AC,...
  • 【Inverter 600W】: Inverter di potenza con 2 prese AC 110V, 2 porte USB...
  • 【Dimensioni portatili】: Dimensioni inverter 9,4 x 5,1 x 2,6 pollici (1,98...
Novopal 1500W Inverter di potenza a onda sinusoidale pura da 12 V CC a 220 V CA con...
  • 🚗🚗 INVERTER DI ALIMENTAZIONE A ONDA SINUSOIDALE PURA: questo inverter di...
  • 🚗🚗 DISPLAY LCD INTELLIGENTE MIGLIORATO: aggiorna in tempo reale la...

FAQ e domande frequenti

A che serve l’inverter per auto e camper?

L’inverter per auto e camper serve a trasformare la corrente continua prodotta dalla batteria a 12V delle comuni vetture in corrente alternata a 220V. Nella trasformazione le onde prodotte assumono forma sinusoidale e possono alimentare la maggior parte dei dispositivi elettrici ed elettronici di uso comune. Attenzione però: ciò è vero per gli inverter ad onda pura e non per quelli ad onda sinusoidale modificata.

Gli inverter per auto e camper possono danneggiare i veicoli?

Sì, ma soltanto se utilizzati in maniera scorretta o impropria. Diversamente l’impatto che un inverter può avere sulla batteria del tuo mezzo di trasporto è praticamente nullo. L’oggetto sarà quindi incapace di danneggiare il veicolo, gli apparecchi in carica o te stesso.

Quale sarà l’aspettativa di vita di una batteria da 12V che alimenta un inverter per auto e camper?

Per stabilirlo dovrai valutare l’incidenza del carico in uso. Facciamo finta che questo valore sia pari a 50W. Il parametro va diviso per i 12V dell’alimentazione. Otterrai quindi 4,2 A circa. Procedi dividendo la durata in ampere orari della tua batteria per il valore appena ottenuto. In pratica: 100 Ah/4,2 A= 23,80 ore. Dato che comunque gli inverter, per quanto prestazionali, non sono mai efficienti al 100% diciamo che la tua batteria durerà all’incirca 21/22 ore.

Gli inverter per auto e camper fanno scaricare le batterie?

Sì, ed anche piuttosto rapidamente se il motore non è in funzione. Per fortuna però la stragrande maggioranza degli inverter inizia ad emettere dei suoni di avvertimento quando la carica della batteria scende al di sotto della soglia di guardia. Alcuni prodotti addirittura si disconnettono automaticamente preservando così la salute della batteria.

In conclusione

Concludendo posso dirti che tutti dovremmo possedere un inverter per auto e camper, ovviamente scegliendo un dispositivo che tenga conto delle esigenze personali e dello stile di vita di ognuno di noi. L’importante è opzionare sempre un buon prodotto senza fare del suo prezzo il valore selettivo privilegiato.